Al via “Gioiosaetamorosa Treviso Contemporary Festival” dal 20 al 30 giugno a Treviso
Pubblicato
19 Giugno 2024
Tempo di lettura
2 minuti
Condividi
facebook linkedin

Inizia domani «Gioiosaetamorosa Treviso Contemporary Theater Festival», rassegna di teatro contemporaneo. che sarà realizzata dal 20 al 30 giugno nel centro storico di Treviso.

«(Trans)Umana» è il titolo della kermesse, sotto la guida del Comitato Teatro Treviso con il Comune di Treviso e con il Teatro Stabile del Veneto Teatro Nazionale.

La vita è movimento, spostamento, ha bisogno di andare «al di là, attraverso» per essere e mantenersi tale, oltre uno spazio e un tempo dove non ci sono le condizioni per sussistere.

Milioni di persone si spostano per lasciare luoghi e tempi resi invivibili da guerre e surriscaldamento globale, altre vanno al di là dello spazio di un corpo che sentono morto, si spostano oltre i confini di genere per rinascere e vivere felici. 

Il Festival è concepito come una festa che rivitalizzi e travolga Treviso, come un momento di aggregazione e di inclusione dove i cittadini e le cittadine sono coinvolti attivamente in laboratori aperti a tutti, processi creativi, incontri degli artisti ospiti con il pubblico, spettacoli, performance itineranti e il premio di drammaturgia Giuseppe Bepo Maffioli. In questo modo il divario tra artistə e pubblico viene assottigliato, generando nuove relazioni, condivisioni e comunità.

Vogliamo che il Teatro venga vissuto come un luogo dove soprattutto si celebrino e si festeggino la vita, l’amore e la gioia.

Al centro, la complessità dell’esistenza umana vista sotto vari aspetti: dalle biotecnologie, alle intelligenze artificiali e la ricerca scientifica, al fenomeno delle migrazioni, fino al tema dei confini di genere. Nuclei di pensiero, intorno ai quali ruoteranno laboratori, spettacoli e l’installazione video interattiva «From Here Above», al terzo piano della Palazzina Barberia di Treviso Tiramisù. Giovedì 20 giugno il Premio di Drammaturgia Contemporanea Giuseppe Bepo Maffioli, al Teatro Mario Del Monaco. Alla cerimonia di premiazione seguirà la lettura scenica del testo vincitore, accompagnata dalle illustrazioni di Elisa Canaglia del Treviso Comic Book Festival e presentata con la regia di Giuliana Musso, attrice protagonista, il 28 giugno, del monologo «La scimmia». Sabato 22 e domenica 23, il debutto di «Cobalto», opera del giovane autore, Matteo Porru, prodotta dal Comitato Teatro Treviso e Teatro Stabile del Veneto Teatro Nazionale, mercoledì 26 Emanuele Aldrovandi con lo spettacolo-gioco «Dieci modi per morire felici», esperimento teatrale in cui dieci spettatori avranno la possibilità di provare una nuova vita, dalla nascita alla morte, compiendo scelte che influenzano l’andamento dello spettacolo. Domenica 30, «Nunc» della compagnia friulana Brat, sul tema della fame. Poi laboratori le cui restituzioni al pubblico si terranno nei giorni della manifestazione: «drammatizziAmo», scrittura creativa, «ricerchiAmo» pratica e ricerca performativa, «esploriAmo», spettacolo itinerante.

Maggiori informazioni su http://www.gioiosaetamorosa.it